top of page
  • Sara Ottavia Carolei

Orzo perlato freddo di luglio


Oggi abbracciamo luglio, il mese che ha l’estate tra le mani! E quest’anno luglio inizia di lunedì, il che pone le energie su un piano lineare, tranquillo e potenzialmente molto accrescitivo. Per celebrare la magica partenza di luglio 2024, ho preparato un orzo perlato freddo condito con melanzane arrostite, peperoni grigliati, olive verdi piccanti, feta, polvere di peperoncino. Tutti ingredienti che sanno di estate. Un piatto che è perfetto anche da infilare nella borsa frigo e da gustare sotto l’ombrellone guardando il mare.


💕 Indossate il vostro grembiule più carino e seguitemi in cucina...


SCOPO MAGICO

Celebrare il mese di luglio


INGREDIENTI

100 grammi di orzo perlato

300 grammi di acqua filtrata

1 melanzana lunga

1 peperone giallo

100 grammi di feta

Olive verdi piccanti

Basilico fresco

Polvere di peperoncino rosso

Sale grosso

Sale grosso integrale

Olio extravergine d’oliva


COME FARE

Cuociamo l’orzo perlato in acqua salata per 30 minuti. Scoliamolo e condiamolo con olio extravergine d’oliva poi lasciamolo raffreddare. Tagliamo a metà per il lungo la melanzana, pratichiamo dei tagli trasversali sulla polpa e condiamola con olio e sale grosso integrale. Cuociamo la melanzana in forno ventilato a 200 per 40 minuti. Nel mentre, prepariamo i peperoni gialli grigliati. Tagliamoli a fettine e cuociamoli sulla griglia di ghisa caldissima 7 minuti per lato. Riduciamoli a listarelle e condiamoli con olio e sale. Facciamo a cubetti la feta, sminuzziamo al coltello il basilico e tagliamo in quattro parti per il lungo le olive verdi piccanti private del nocciolo. Ora che la melanzana è pronta e raffreddata, tagliamola a pezzetti irregolari. In una ciotola mescoliamo l’orzo con le verdure, la feta, le olive e il basilico. Aggiustiamo di sale, condiamo con una generosa spirale di olio extravergine d’oliva e con la polvere di peperoncino rosso.


Mangiate con amore!


Abbracci magici,

Sara Ottavia C.

Comments


SaraOttaviaCarolei-8_11-4.jpg
bottom of page