top of page
  • Sara Ottavia Carolei

Tiramisù al mandarino




Mi è venuta l'idea di preparare un tiramisù al mandarino per due motivi: il primo è che ne avevamo in abbondanza a casa, il secondo è che avevo visto su Pinterest la ricetta di un meraviglioso tiramisù alle fragole che però proprio non sono di stagione. Dopo che mi è venuta l'idea e che l'ho realizzata, grazie al Signor Internet ho scoperto di essere in ottima compagnia e che diverse prima di me avevano sperimentato questa ricetta, ciascuna a modo proprio. Il mandarino (Citrus reticulata) è un agrume appartenente alla famiglia delle Rutacee che amo molto, anzi, tra i frutti invernali è forse il mio preferito. Originario della Cina, il mandarino simboleggia prosperità, ricchezza, denaro, fecondità, ed è un grande porta fortuna. Oltre a mangiarne in quantità quando arriva la sua stagione, uso di frequente anche l'olio essenziale che personalmente trovo molto potente soprattutto nel trattare gli stati di malinconia e blocchi emotivi. E il tiramisù, che dire, è uno dei dolci al cucchiaio più golosi e versatili. Per quanto sia difficile scinderlo dal caffè e lo capisco, credetemi, meritano anche le versioni del tutto alternative. Come questa al mandarino.


💕 Indossate il vostro grembiule più carino e seguitemi in cucina...


SCOPO MAGICO

Aprire le porte alla fortuna e lasciare andare i pensieri bloccanti


INGREDIENTI  2 uova 250 grammi di mascarpone 70 grammi di zucchero a velo 1 cucchiaino di zucchero semolato 250 grammi di biscotti tipo savoiardi (io ho usato i Plasmon del mio bimbo, ops!) 100 millilitri di succo di mandarino La scorza di 2 mandarini Panela q. b.


COME FARE

Dividiamo le uova. Lavoriamo i due tuorli d'uovo con lo zucchero a velo e montiamo un solo albume a neve. Nel composto di tuorli e zuccheri aggiungiamo il mascarpone mescolando con una maryse. Adesso, usando un cucchiaio di legno, uniamo anche l'albume montato a neve con movimenti dal basso verso l'alto. Spremiamo il succo dei mandarini e grattiamo la scorza di uno dei due e mescoliamola con il succo. Lasciamo riposare in frigorifero per due ore, così come faremo con la crema al mascarpone. Trascorso questo lasso di tempo, riprendiamo il succo con la scorza e immergiamo i biscotti che poi stenderemo sul fondo di una ciotola (di solito preferisco che sia rettangolare, stavolta ne ho usata una rotonda). Recuperiamo anche la crema al mascarpone e distribuiamola uniformemente aiutandoci a livellare con una spatola. Formiamo due strati. Alla fine aggiungiamo la scorza dell'altro mandarino caramellata (per farla, l'ho tagliata a striscioline sottili, mescolata con lo zucchero semolato e stesa su carta da forno, poi l'ho infornata a 180° per 10 minuti), un bicotto sbriciolato e qualche scaglia di panela. Qui sotto la storia Instagram nella quale spiegavo cos'è la panela.



Mangiate con amore!


Abbracci magici,

Sara Ottavia C.

Commentaires


SaraOttaviaCarolei-8_11-4.jpg
bottom of page