top of page
  • Sara Ottavia Carolei

Cappellacci tre pepi e bergamotto


Giovedì scorso, per celebrare l'ottavo complemese del nostro piccolo Milo Noah, ho scelto di preparare un piatto speciale: cappellacci tre pepi e bergamotto. Con i ritagli della pasta ho poi creato dei quadrettini a prova di cucciolo che ho condito con il ripieno dei cappellacci (a breve scoprirete qual è) e con un pesto di foglie di broccolo. Ha gradito molto, mentre mamma e papà si dedicavano a gradire i cappellacci. I cappellacci sono un tipo di pasta ripiena emiliana la cui forma ricorda, appunto, quella di cappelli. Io li sento dunque connessi a tutto ciò che riguarda la testa, sia dal punto di vista fisico che spirituale passando per - ovviamente - il mentale. Il bergamotto, come già vi ho raccontato nella ricetta delle mie frou frou con confettura di mele e bergamotto, è un agrume tutto calabrese che ha un altissimo potere disinfettante e antibatterico. Il pepe, Re delle spezie, è uno stimolante naturale grande alleato nell'allontanamento delle energie negative. Il pepe nero, in particolare, aiuta a schermarsi dalle energie e dalle intenzioni ostili, il rosa aiuta a riconoscere quelle mascherate da benevole e il bianco a trasmutare gli attacchi in linfa vitale di luce. 💕 Indossate il vostro grembiule più carino e seguitemi in cucina...


SCOPO MAGICO

Creare uno scudo che ci aiuti a riconoscere i pensieri intrusivi e annientarli


INGREDIENTI 200 grammi di farina 00 2 uova 150 grammi di ricotta vaccina La polpa di 1/4 di bergamotto La scorza di 1/4 di bergamotto 50 grammi di burro

Sale fino q. b. Sale grosso q. b. Pepe nero in grani Pepe rosa in grani Pepe bianco in grani


COME FARE

Disponiamo la farina a fontana e versiamo al centro le uova. Lavoriamo con la forchetta amalgamando a poco a poco la farina e l'uovo. Aiutiamoci con un tarocco a raccogliere la farina fuggitiva. In questa fase, prestiamo molta attenzione che non si formino grumi nel nostro pastello! Dopodiché, cominciamo a impastare lavorando con polpastrelli e palmo della mano. Impastiamo a lungo, almeno 15 minuti. Avvolgiamo poi il nostro panetto liscio e sodo nella pellicola e facciamolo riposare a temperatura ambiente 30 minuti. Trascorso questo tempo, stendiamo l'impasto con il mattarello fino allo spessore di 1/2 millimetri e con l'ausilio di un coltello coppapasta, ricaviamo dei cerchi del diametro di 8 centimetri. Riempiamo una sac-à-poche con la farcitura composta da ricotta vaccina lavorata con la polpa del bergamotto e un pizzico di sale fino e distribuiamone una nocciola al centro dei dischi di pasta. Ora pieghiamo a metà, sigilliamo i bordi con i polpastrelli e chiudiamo il cappellaccio unendo le due estremità. Pigiamo leggermente sulla giuntura per sigillare. Cuociamo in abbondante acqua salata per 5 minuti e serviamo con burro fuso, scorza di bergamotto a micro brunoise e i tre pepi, tostati 30 secondi in padella calda, macinati al mortaio e mescolati tra loro.


Mangiate con amore!


Abbracci magici,

Sara Ottavia C.

Comments


SaraOttaviaCarolei-8_11-4.jpg
bottom of page