top of page
  • Immagine del redattoreSara Ottavia Carolei

Challah dolce al cioccolato e caramello salato


Shabbat Shalom! Su insistente e gradita richiesta, eccomi a raccontarvi come preparo il mio challah dolce al cioccolato e caramello salato. Quello che vedete qui, di forma rotonda, normalmente è riservato a Rosh Hashanah (capodanno ebraico) perché la forma rotonda rappresenta la circolarità, il ciclo.

La ricetta che troverete di seguito è quella per lo challah classico, arricchita poi dal cioccolato e dal caramello salato. Considerate che con i quantitativi indicati vengono tre challot di medio grandi dimensioni e quattro challot più piccine. Le quattro più piccine sono quelle che diventeranno dolci. Mi spiego? Spero di sì. 😊 In ogni caso ricordatevi che il bello dello challah è che è un pane tanto versatile, che si sposa benissimo con arricchimenti sia dolci che salati. Di recente per esempio ho preparato anche challah aglio e rosmarino! Un'altra cosa che ci tengo tantissimo a dire è che questo pane è un pane importante. Non importa se non siete ebrei, potete prepararlo ugualmente, certo, ma facendolo ricordatevi sempre che state maneggiando qualcosa di sacro.


💕 Indossate il vostro grembiule più carino e seguitemi in cucina...


SCOPO MAGICO

Per celebrare lo Shabbat in tutta la sua dolcezza


INGREDIENTI

1 chilo di farina 0

2 bicchieri di acqua tiepida

1 cubetto di lievito di birra

1/2 bicchiere di olio di semi di girasole

1/2 bicchiere di zucchero semolato

1 cucchiaio di sale fino

1 uovo

1 tuorlo

100 grammi di cioccolato fondente 60% Caramello salato* a piacere


COME FARE

Sciogliamo il lievito in una ciotola capiente con acqua tiepida e facciamo riposare per 2 minuti. Aggiungiamo lo zucchero, l'olio di semi di girasole e l'uovo intero amalgamando tutto per bene. Uniamo ora la farina setacciata, un poco per volta, sempre mescolando. Trasferiamo su un ripiano infarinato e lavoriamo fino a creare un impasto morbido ed elastico. Adesso mettiamo l'impasto in una ciotola leggermente unta con un coperchio di vetro con piccolo sfiato e lasciamo lievitare per 2 ore. Trascorso questo tempo, riprendiamo il nostro impasto e dividiamolo in palline più piccole. Le dimensioni delle palline varieranno a seconda delle vostre preferenze. Come vi dicevo in apertura del post, io con questi quantitativi realizzo tre challot medio grandi e quattro piccole, ma possiamo anche scegliere di realizzarne tante più piccine.

Per lo challah dolce, tritate il cioccolato finemente, prendete le palline dedicate e impastatele con il cioccolato.

Ora passiamo all' intreccio. Da ogni pallina ricaviamo quattro strisce e disponiamone due parallele in verticale e due parallele in orizzontale a formare una griglia. Dopodiché il gioco è questo: la treccia sotto si passa sopra alla sua vicina e via così fino a quando non rimangono più lunghezze. A quel punto, il resto dell'impasto si incastra sotto. Okay okay, vi vedo con le sopracciglia corrucciate a lanciarmi contro improperie, ma credetemi, è tanto più facile a farsi che a dirsi! Se siete nel panico vi consiglio di cercare su YouTube un tutorial per l'intreccio, vi sarà di aiuto. Oppure anziché di forma rotonda, create uno challah classico a treccia!

Una volta formati gli challot (che fatica, ma che soddisfazione eh!) disponiamoli sulla leccarda coperta di carta da forno e lasciamo lievitare dentro il forno per 30 minuti. Passati i 30 minuti, spennelliamo la superficie con tuorlo d'uovo sbattuto con un cucchiaio di acqua a temperatura ambiente. Inforniamo a forno caldo a 200° per 10 minuti, poi abbassiamo a 180° e continuiamo a cuocere per altri 20 minuti. Una volta ritirati dal forno, lasciamoli intiepidire un poco (ma non raffreddare del tutto) e con un cucchiaio distribuiamo il caramello salato sulla superficie.



Mangiate con amore!


Abbracci magici,

Sara Ottavia C.



SaraOttaviaCarolei-8_11-4.jpg
bottom of page